febbraio 03, 2011

Le Figlie della Donna di Rame (di Anne Cameron, 'Daughters of Copper Woman')





C'è stato un tempo e un luogo in cui le donne tramandavano alle figlie la conoscenza e la magia,
 i movimenti segreti della Terra e dei corpi, e come attraversare i confini dello spazio e del Tempo.

La prima di loro fu la Donna di Rame, e dei suoi occhi e del suo sapere ancora se ne parla. 
Sopravvisse alla furia e al nulla, ultima depositaria del sapere sacro delle sue sorelle, lottando con la vita perchè ciò che conosceva non fosse perduto per sempre. 
Sciolse la sua magia e la sua saggezza infinita, donandole quindi alle figlie, insegnando loro come muovere ogni cosa,  dentro e fuori il proprio corpo e nell'anima del mondo.

Dopo di lei le figlie, che popolarono la Terra delle genti che ora noi conosciamo e alle quali apparteniamo, insegnarono ciò che sapevano alle loro stesse figlie, custodendo il silenzio sulla 'società segreta', e popolando il mondo di menti luminose.


Ma il Tempo modificò le menti delle figlie seguenti,
 portando una gran parte di esse al rifiuto della conoscenza delle loro madri 
per ricercare di assecondare valori cari agli uomini e alla loro società.

Non possiamo dire che sia rimasto molto ai nostri giorni di ciò che sapevano le donne native di Vancouver, ma questo libro ha il potere di farcene percepire parti intense, immagini vivide, facendoci annusare da vicino il potere spirituale che palpita nei cuori di queste creature di immensa forza e saggezza. Potere che forse potrebbe aiutarci a scostare qualche velo di polvere dal nostro cuore, nel momento del Risveglio, Imbolc, mentre la luce torna a danzare tra i rami di nocciolo..



+Quotes+

'Seppe allora che non era necessario per lei essere e fare tutto ciò che la Donna Antica era stata e aveva fatto, perchè i segreti erano condivisi e la Donna Antica non era andata, era solo cambiata ed avrebbe risposto quando ci fosse stato bisogno di lei.'

*

'Quando vedi Sisiutl, il terrifico, nonostante tu sia spaventata, dovrai rimanere salda.
Non c'è da vergognarsi ad essere spaventata, solo uno sciocco non avrebbe paura di Sisiutl, l'orrore.
Rimani salda, e se conosci parole di protezione, pronunciale.
Prima una testa, poi l'altra si alzeranno dall acqua. Più vicine. Sempre più vicine. Le orribili teste si avvicineranno al tuo viso, più vicine, e con esse il fetore delle bocche divoratrici e il freddo e il terrore. 
Rimani salda.
Prima che le bocche gemelle di Sisiutl possano serrarsi sul tuo viso e rubarti l'anima, ciscuna testa dovrà volgersi verso di te. Quando questo accadrà, Sisiutl vedrà il proprio viso.
Chi vede l'altra metà di Sè, vede la Verità.'

*

'Un figlio della felicità sembra essere un Anima Antica che vive in un corpo nuovo ed il suo viso è molto serio, finchè non sorride, ed allora il Sole illumina il mondo.
Sono da amare e proteggere anche a costo della tua vita.'

Per Chiara e Pit, 
i miei Figli della Felicità, 
che sento di poter e dover proteggere a qualsiasi costo, 
perchè appartengono alle Anime Antiche, 
le creature che portano la primitiva luce della saggezza e dell amore,
rischiarando l' ombra brutale del nostro Tempo.
Per tutto questo
e per tanto altro ancora
ringrazio le tessitrici del destino
che hanno unito i nostri fili per sempre.


all images by Built by Bill

5 commenti:

Viola di Nebbia ha detto...

immagino che ti sia piaciuto..... ;)

Acqua ha detto...

Non smetterò mai di ringraziare le Tessitrici per avermi regalato, ancora una volta, la gioia di averti vicino..
Grazie...
<3

Anonimo ha detto...

Non è un caso che siamo tutte vicine ;)
Ho prestato questo libro a mia mamma, e continuo a consigliarlo a ogni donna che potrebbe capire... è una perla di una grande conchiglia :)

Ti abbraccio,
Danina

Anonimo ha detto...

....Sono nuova a voi ,ma tanto antica....come voi.

La Zia Artemisia ha detto...

Benvenuta allora, che tu possa trovare qui qualcosa che ricordi..

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...