settembre 16, 2011

Today's Specials: 'Caffè Babilonia'. ('Pomegranate Soup') di Marsha Mehran.




'Preferiva ricordare che, al di là dei tetri richiami alla morte e all inverno, la Melagrana era soprattutto, e sarebbe sempre stata, il frutto della speranza. Il fiore della fertilità, del nuovo che arriva e delle vecchie stagioni da custodire. 
Quel frutto magico aveva mostrato persino a lei che alcune delle migliori ricette sono quelle non scritte, quelle che ti vengono a caso, quando ti versi un bicchiere di vino Shiraz, metti su un disco di Billie Holiday, e ti lasci guidare dalla bontà degli ingredienti.'


Dopo le ultime 'piccole recensioni caustiche', su consiglio letterario della fanciulla di Mete d'Inchiostroho il grande piacere, finalmente, di raccontare di un libro di cucina e d'amore che val la pena leggere e tenere con sè vicino ai fornelli.




-Fosse anche solo per le magiche ricette che rivela, una per ogni capitolo, o  per i suoi visi, o per i profumi mediorientali che dal Caffè e dal giardino aromatico sul retro, inondano Main Mall, a Ballinacroagh, 
Co. Mayo, Irlanda.-


No, non è Chocolat. 
Ok, è vero, si tratta di un Caffè, aperto da donne straniere in fuga, che giungono tra gli sconsolati verdeggianti sentieri di una cittadina minuscola, bigotta, e profondamente triste. 
Per finire, sostanzialmente chiusa di mente. 

Ma: non siamo in Francia tra mendiants, cioccolatini alle mandorle e focosi gipsy dal ciuffo ribelle, bensì in Irlanda, tra pub puzzolenti e muretti a secco, pecore, pioggia, crocifissi, fango e xenofobia diffusa, abbondante come la muffa.
E: le tre sorelle cuciniere sono persiane, coraggiose, in fuga da Teheran e da un passato turbolento, anzi, di più, disperato. 
(Però Chocolat e Caffè Babilonia una cosa in comune ce l'hanno: gli uomini peggiori ne escono davvero stracciati, mentre i pochi, sensibili, amorevoli, coraggiosi e puri di cuore, fanno faville nel cuore delle protagoniste).


Si prenda nota delle delizie, si trascrivano le ricette dei Dolmeh, o delle ormai mitiche 'Orecchie d'elefante', si annusi tra le pagine l'aria profumata di cannella e acqua di rose, che giunge prepotente alle narici del viandante letterario, sospinta dagli spifferi della vecchia panetteria trasformata dalle tre fanciulle in un angolo di Iran. 
Un libro confortante come un the speziato, consumato in un giorno di pioggia, lassù nell Isola di Smeraldo. 

'E i giorni passavano, e l'oceano li stava a cullare
e il vento alla fine del mondo
portava un canto dal mare'
(MCR)


11 commenti:

lalazoo ha detto...

L'ho letto durante le vacanze di agosto!! Bellissimo! Ma la cosa più fantastica è che mi ha fatto tornare al lavoro (..ho un ristorante) piena di entusiasmo! Ho già comprato il "seguito", però sto finendo "Donne selvatiche", comprato leggendo le tue recensioni. Da Selvatica a Selvatica, posso dirti che mi è piaciuto pur'esso!!! A presto!

La Zia Artemisia ha detto...

Anche io ho appena comprato il seguito.. e non vedo l'ora di leggerlo!!! Sono contenta che tu abbia apprezzato 'Donne Selvatiche', è uno dei libri più sentiti.
Un saluto a te e al tuo ristorante, che bello!

cristina ha detto...

Penso proprio che questo libro lo leggerò, voglio sentire anch'io questi profumi diversi nell'Isola di Smeraldo!

Viola di Nebbia ha detto...

...wow.... mi hai fatta sognare per un momento... e mi sa che lo leggerò... *.*
grazie Zietta, che bellissima recensione...

La Zia Artemisia ha detto...

@Violet
Forse ce l'ho fatta, a farti venire la voglia di una romanzo! un abbraccio bambina mia..


@Cristina: un abbraccio Cri!

la Zia

aboutgarden ha detto...

finalmente! aspettavo una tua recensione positiva, corro a cercarlo...mi sono sempre trovata bene seguendo i tuoi consigli!
baci
simonetta

scusa se ancora non ti ho spedito niente...ero un po' presa con il lavoro, mi farò perdonare!!!

MammaSELE ha detto...

Lo sto leggendo e mi acchiappa una cifra! Sei una maga nel far venire voglia di leggere cose che, senza le tue parole, io non leggerei mai...e forse anche altri. IMPORTANTE: scusa se approfitto di questo spazio...ti ho mandato una mail privata, potresti, con calma, dirmi qualcosa in merito? Grazie e scusate se ho usato impropriamente questo spazio.

La Zia Artemisia ha detto...

Ciao Mamita, ti ho appena risposto!!! non c'è stata la connessione per due giorni! Scusa ancora^^
Sono contentissima ti piacciano le sorelle di Caffè Babilonia, è stata una sorpresa anche per me.. ora sono in piena lettura del secondo^^
un abbraccio la Zia

la Dama del Bosco ha detto...

Dopo le bellissime recensioni caustiche, che seguo sempre, come le positive, per avere una dritta su cosa comperare e cosa evitare, eccomi qui, ho ordinato questo bel libro assieme a Zafferano e Cannella della Pliteri :)
Grazie, leggerti è sempre splendido!
fulvia

^_^ BasilicoeMentuccia ^_^ ha detto...

Grazie per la citazione ^_^ .. mi fa piacere che anche tu abbia letto e apprezzato questa meraviglia... io l'ho trovato letteralmente inebriante, e malgrado l'amarezza che fa da sfondo alla storia delle tre sorelle fuggite, è una storia che ti lascia in bocca un sapore dolce...

La Zia Artemisia ha detto...

Grazie a VOI, che passate sempre di qui^^

la Zia Artemisia

ps Basilico e Mentuccia:
congratulazioni per il TUO libro^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...