maggio 04, 2012

Anche no: 'Il Dardo e la Rosa' di Jacqueline Carey.(Kushiel Trilogy)


C'è gente a cui piace essere frustata, condotta al guinzaglio, legata, ferita, pestata. Evabbeh.
C'è anche tutta una corposa letteratura in tema, che sicuramente convince molto chi ama queste sensazioni. Evabbeh, per carità, se uno è adulto e consenziente..
Da li a dire che 'Il Dardo e la Rosa' sia: 'Un epopea avvincente' per tutti gli altri comuni mortali, ne passa! Non contenti, alla TEAlibri, scrivono sulla quarta di copertina:
'Come 'Le Nebbie di Avalon, 'Il Dardo e la Rosa' è un romanzo che riscrive le regole della narrativa fantastica'.
UAHAHAHAHAHAHAHAHA MA NO!!! NO, NO, NO, NO, NO! Ma proprio no! 
Ma quando mai!!! EDDAI.. Un pò di onestà!

Veniamo alla recensione: 

In una cartina d'Europa un pò travisata, con nomi improbabili e personaggi instabili psicologicamente, si muove la nostra eroina, Phedre, e il prodigioso integerrimo cavaliere che la accompagna. 
Lei è un pò manga, un pò Jean Claude di 'Sensualità a corte', un pò angelo caduto dal cielo, un pò ribelle tatuata, un pò di tutto. 
La sua infelice venuta al mondo rivela un inequivocabile segno: 'Le piace farsi fare del male': questa piccola stranezza del suo carattere sarà il tema portante della prime.. 350 pagine?
Avete letto bene.. non le prime 35 pagine, le prime 350!!!! 
Poi, se avete la pazienza, la bontà, il 'niente altro da leggere' e riuscite a superare arrancando lo scoglio 'Ti lego sulla ruota e ti frusto finche perdi i sensi' 'Ma si grazie, daje de gusto, scorticame!',
 succede qualcosa che finalmente sposta l'attenzione del lettore su altri temi: navi, guerre, barbari invasori, congreghe di tzigani, cavalli e spade, inverni nevosi e altre amenità da libro fantasy standard. Evabbeh.
Tutti i personaggi maschili e femminili, condottieri, ammiragli e governanti che si avvicendano in questa seconda parte del romanzo, vengono piu o meno manovrati da lei, anzi, dalla di lei 'dote' naturale. (D'accordo che la politica moderna funziona piu o meno così, sulla patata, ma non esageriamo. Non su una patata sola.)
Il Publishers Weekly sostiene che questo romanzo proietti la Jacqueline 'Nell' empireo dei grandi autori fantasy'. Apposto siamo! Ecco, secondo me proprio no. Nulla di nuovo, e se qualcosa di 'nuovo' c'è, a MIA percezione, è terribile.
Alla fine, grazie al beato Elua (c'è anche tutta una teologia dell 'amore libero' -ma solo se sei nobile e perverso- che muove ogni passo dei personaggi del romanzo), appunto, finisce. 
Grazie Jacqueline, perchè ad un certo punto finisce. 
Come scusa? E' una saga? Ce ne sono altri 5? Ah..

E voi l'avete letto? vi è piaciuto? Son troppo 'bacchettona'?


30 commenti:

hex ha detto...

Ciao Zia,
no, non l'ho letto, avevo però letto recensioni e voti poco favorevoli...
Dopo questa splendida recensione ho le idee molto chiare ^^

Bacio for two :*
hexina

Giuls ha detto...

Sono andata a tanto così da comprarlo durante l ultimo giro in libreria. C ho un occhio clinico che lévate! :D

Claudia ha detto...

Dunque, l'ho letto quasi tutto...e questo più o meno due anni fa. Ad un certo punto l'ho abbandonato perchè l'avevo lasciato in sospeso per un po' e quando l'ho ripreso non ci capivo più niente con tutti quei nomi francesi e poi tutti quegli intrighi politici mi avevano stufato. Ecco quella per me è l'unica pecca. Mi piace da morire come scrive la scrittrice, ho trovato originalissima la storia e bella la caratterizzazione dei personaggi. Non sono una fan del sadomaso per carità ma all'interno di questo strano romanzo ha un suo perchè. Certo, non è per tutti. Non so da quanto tempo è che mi dico che devo provare a finirlo per passare poi agli altri libri...chissà se ora riuscirei a riallacciarmi alla storia!!! Comunque dai, c'è di mooooolto peggio nel campo fantasy. Io tutto sommato lo ricordo molto appassionante!

Clody ha detto...

Ciao!
Ti piacerebbe partecipare ad uno swap di libri?
Si???
Allora vienici a trovare! Ti lascio il link:
http://locandalibri.blogspot.it/2012/05/gemellaggio-e-primo-swap-letterario-il.html

Viola di Nebbia ha detto...

Zia sei grande :D Quella sulla patata sola mi ha fatta ghignare proprio :D comunque... certo non lo leggerò! ;D
Grazie come sempre :-***

MAMMA SELE ha detto...

Umpffff....sto ridendo di gran gusto Zietta! Sei impareggiabile. Dopo ciò , non leggerò il libro neanche fosse l'ultimo rimasto sulla faccia della terra. Deprimente usare patata e sadomaso per scrivere fantasy!!! Con tutto quello che ti puoi inventare di diverso....vuol dire non avere idee, fantasia, creatività ecc.ecc. E se le idee sono poche o zero, puoi anche scriverle in caratteri gotici che rimangono uno ZERO!

LeananSidhe ha detto...

Non l'ho letto e sicuramente non lo leggerò, dopo questa fantastica recensione XD ma giuro, mi sono piegata in due dalle risate!!! Sei troppo un mito!! :D

p.s. grazie di cuore per l'info sulle rose! *_* proverò sicuramente a coltivarle! Se proprio proprio dovessi avere problemi insormontabili posso venire a chiederti consiglio? Sai, onde evitare sterminii rosacei di massa :D

Comunque a presto, stella, un bacione enorme e felice Beltane!

M ha detto...

personalmente leggo pochi fantasy, perché credo ce ne siano pochi di veramente validi, peri miei gusti..poi per carità, io sono molto esigente in fatto di letteratura, ma sinceramente se non siamo esigenti almeno sulla nostra grande passione, allora non è che siamo proprio a cavallo no? :P
resto con la buona vecchia Odissea.. :)
mega bacio!!!

Clody ha detto...

Ciao! Ti ho taggato per il meme undici ^_^
Lo trovi qui:
http://locandalibri.blogspot.it/2012/05/meme-undici.html

L'Agrifoglio e La Luna ha detto...

Ho in sospeso da un po' questi libri...la tua recensione però non promette nulla di buono...ma mi ha fatto veramente ridere!:)))
Un abbraccio
Silvia
P.S. Vedo che stai leggendo Red. Io ho già letto tutta la trilogia...l'ho trovata carina, non spettacolare ma carina nel suo complesso. Sono ansiosa di sentire il tuo parere anche su questi libri

Anonimo ha detto...

Forse non è un tema legato al fantasy... ma alla quotidianità... così sì che ha "senso" se senso ancora possa definirsi! E' una cozzaglia :p
Danae

Gianluca ha detto...

Personalmente non mi trovo in accordo con la cruda recensione. Premetto che non ho letto solo il Dardo e la rosa ma tutta la saga (ben 9 libri) e sono alla disperata ricerca di qualche altra saga che mi sappia emozionare altrettanto. Parlo al singolare, ma in realtà qello che dico vale anche per mia moglie. Siamo rimasti orfani alla fine dell'ultimo libro....
....tinte forti? senz'altro, ma è una saga che, una volta entrati in empatia con i personaggi, cosa tra l'altro molto facile data la bravura della scrittrice, ti coinvolge in un turbinio di emozioni ineguagliate da quasi nessun altro libro letto in precedenza(non pochi). A scanso di battute visti i toni del libro, non mi riferisco alle emozioni dovuti alle scene a dir poco licenziose, ma ad emozioni come gioia, tristezza, apprensione, paura, divertimento, rabbia. Io lo consiglierei a tutti quelli che hanno voglia di una bellissima saga piena di emozioni e sorprese, ma che ovviamente non si soffermi solo a giudicare le scene piccanti, talvolta estreme, sicuramente abbondanti, ma comunque mai volgari. Gianluca

Artemisia ha detto...

Ciao Gianluca, benvenuto^^.
Mi fa piacere che tu abbia scritto il tuo parere.. mi chiedevo dove fossero i fans! ..anche perchè è ovvio che se la Jacqueline ha venduto così tanto, gli estimatori siano numerosi.
Per le tue ricerche mi sento di consigliarti 'Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco', chissà se hai già letto anche questa saga e cosa ne pensi. Forse potresti scrivermelo qui.
Intanto, penserò a qualcos altro per non lasciarvi 'orfani'.. è un sentimento che provo molte volte anche io alla fine di un libro, ti capisco perfettamente^^.
la Zia Artemisia

Gianluca ha detto...

Dopo qualche anno in compagnia dei suoi libri, di Phedre ed Imriel, dovevo almeno questo allaq Carey...
Grazie per il consiglio, no non l'ho letta. Tra gli altri, mi hanno consigliato ed ho letto buone recenzioni su "La Straniera" di Diana Gabaldon. Per ora sto provando "La Spada di Shannara" di Terry Brooks, ma almeno all'inizio mi sembra una copia sbiadita del Signore degli Anelli, opera di ben altra levatura... vedremo come prosegue.

Artemisia ha detto...

Considera che Tolkien l hanno letto tutti, ha influenzato tutti e ci influenza tutti. Però ecco, io Shannara eviterei, ho letto qualcosa ma proprio non mi piace.
La straniera della gabaldon lo vedo molto piu femminile, ma se vuoi il mio parere l'ho recensito qui:
http://laziaartemisia.blogspot.it/2011/07/outlander-di-diana-gabaldon.html
fammi sapere!
Artemisia

Gianluca ha detto...

...Shannara, purtroppo ormai ce l'ho ed almeno il primo lo finirò, anche se non mi sconfinfera un granché, ma non c'è conoscenza che non valga la pena di essere appresa (...esagerato!!!)... la verità è che mo i soldi ce li ho spesi e me lo finisco (...taccagno!!!). XD
Già che ci sono, vista la lentezza con cui sto proseguendo nella nuova lettura, tra l'altro iniziata da poco, ne approfitterò per regalare "La straniera" a mia moglie (alla quale ho caldamente sconsigliato il mio libro) e poi, conoscendo i miei gusti mi saprà dire se fa anche al caso mio, altrimenti potrei provare "Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco" che mi hai consigliato e che, dopo aver wikipediato un po', mi sembrano interessanti...
...ti farò sapere, grazie per i consigli e complimenti per il blog, ma non essere più così crudele nei confronti di Phedre & Co., altrimenti la prossima volta ti faccio rispondere da mia moglie e ti risparmio i commenti che ha fatto leggendo la tua recensione.... :))

Artemisia ha detto...

Apprezzo molto la libertà di espressione e il civile confronto, e mi sembra che qui, nel mio blog, si possano conciliare entrambi!


Leggi le Cronache e fidati di me.. dopo, non sarai più lo stesso!
..altro che Phedre.^^
bacioni alla moglie, dille di salutarmi Jamie, quando sarà catapultata nel mondo della 'Straniera'.
Artemisia

Gianluca ha detto...

Ciao Zia, è passato un po' di tempo ed un paio di libri, quindi volevo completare la prima impressione sulla saga di Shannara, confermo la prima impressione sul primo libro, ma dato che sono tendenzialmente masochista (forse è per questo che mi sono affezionato a Phedre XD), sono andato avanti ed ora dopo aver letto anche 'Le Pietre di Shannara', sono a metà de 'La Canzone di Shannara'; penso che sia giunta l'ora, nonostante il mio masochismo di dare il "signale" e, finito questo fermarmi almeno per un po' (solo con la saga di Shannara)... Devo onestamente dire che non sono malvagi, non anno certo la complessità e ricchezza de 'Il Signore degli anelli' o de 'Il Silmarillion', ma possono forse arrivare ad essere paragonati, con il molto più fiabesco e semplice 'Lo Hobbit'. Hanno comunque un retroscena storico che li guida ed amalgama tutti, anche se non avvicina nemmeno lontanamente la meravigliosa complessità del mondo tolkieniano. E' quindi quasi giunto il momento di dedicarmi a 'Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco'.
P.S.: senza che nemmeno lo sapessimo, mia moglie aveva già cominciato la saga della Straniera, ho quindi cambiato il primo libro della saga, che gli avevo regalato, con il secondo in libreria ed ora sta continuando a leggerlo piacevolmente, anche se mi conferma che non dovrebbe essere un libro molto indicato per i miei gusti.
Grazie ancora per i consigli, un caro saluto da me e dalla mia mogliettina.
Gianluca

Artemisia ha detto...

Ti aspetto al varco per 'Le Cronache'. A questo punto, desidero davvero sapere se ti piacerà!
Saluti alla moglie che si dimostra buona lettrice! E ricordale di salutarmi Jamie e cofessargli che resta sempre nel mio cuore.
Buon autunno a voi, io non riesco a trovare il tempo per leggere con il nuovo bimbo urlante!
Ma mi rifarò.

veronica sassi ha detto...

ciao a tutti :) è il primo commento che faccio su internet XD io ho letto "il dardo e la rosa" e contrariamente ai più in questa pagina, mi è piaciuto molto. Per quanto mi riguarda penso che quando si legge un fantasy (perchè di un fantasy si tratta)sia prima di tutto necessario entrare nell'ottica dei personaggi. Qui si parla di un Paese i cui abitanti basano la loro vita fodamentalmente sul sesso, visto come un atto divino, ma sempre sesso è. da questa angolazione è più che lecito che "una patata smuova il mondo", non vi sembra? oltretutto non è una patata qualunque.... e poi non è SOLO quella.... c'è anche l'astuzia, e il modo in cui la protagonista si serve del suo "dono" per cavarsela nelle situazioni più difficili.
non so se mi spiego.... vi faccio un esempio: vi è mai capitato di leggere o di sentir parlare di "Intervista col Vampiro"? ai suoi tempi il fil mfece molto scalpore per i contenuti. anche qui però è necessario capire, -i due protagonist non sono una coppia gay e la bambina non è un feticcio per pedofili (cit.)- bisogna mettersi nell'ottica dei vampiri di Anne Rice per comprendere i veri rapporti tra i personaggi.... è necessario fare questo piccolo sforzo. per il Dardo e la Rosa la faccenda è la stessa :) e in ogni caso, le opinioni riguardo le opere letterarie e cinematografiche è sempre e comunque soggettiva, di conseguenza credo che sia meglio evitare di far passare la propria opinione come se fosse oro colato XD
per concludere, a me il libro è piaciuto moltissimo, soprattutto il primo e lo consiglierei a chiunque abbia superato i 16 anni.

Artemisia ha detto...

Cara Veronica
prima di tutto benvenuta in rete^^.
Non so se questi siano davvero il tuo nome e cognome, ma non è consigliato usarli, meglio.. un soprannome.. la rete è piena di gente strana. Occhio!

Ps Brava che hai messo la tua opinione, come vedi, qui ogni visione è accettata, e nessuna viene presa come oro colato, ci mancherebbe!
Ovvio che, essendo questo blog casa mia, ci scrivo quello che mi pare e piace. Poi come viene 'preso' è a discrezione di chi legge.
A presto!
Artemisia

Anonimo ha detto...

grazie :) per il nome.... che sia vero o no.... come si fa a cambiarlo?

Artemisia ha detto...

Se vuoi posso cancellare il tuo commento e puoi riscriverlo con altro nome. Fammi sapere

Artemisia

Ostrica ha detto...

Sono una grandissima lettrice. Ho letto per sbaglio tutta la saga del dardo e la rosa. L'ho divorato letteralmente. Io che non amo tantissimo il fantasy l'ho letto con una passione spropositata. Uno di quei libri che ti fa stare sveglia la notte per continuare a leggere. Devi, come diceva Gianluca, entrare nei personaggi, accoglierli, avvicinarli e la Carey è bravissima in questo.

Ho letto Le cronache del ghiaccio e del fuoco e non mi sono piaciute, ma considera che io manco il Signore degli anelli ho amato, l'ho letto tutto, ma non l'ho amato, anzi, noioso in tantissimi punti secondo me.

Artemisia ha detto...

Ciao Ostrica
benarrivata
eh, direi che si, la Bellezza è nella Diversità.
Per questo ho scritto questo post e c'ho messo in fondo la frase 'A voi è piaciuto?'. Sono contenta dei pareri discordanti, davvero. Continuo a pensarla allo stesso modo, ma ti ringrazio per il tuo parere.

Alice ha detto...

a me è piaciuto...perché è un fantasy atipico senza draghi! e poi lei è un personaggio eccezionale!!

Flox ha detto...

Ho trovato questa pagina per puro caso e mi sono messa a curiosare, e ho deciso di scrivere un commento anche se l'articolo risale a quasi due anni fa xD

Mi piange un po' il cuore a leggere che così tante ragazze abbiano deciso a priori che non leggeranno mai questo libro a causa di qualche recensione negativa... perché a me questo libro invece è piaciuto tantissimo!
Ormai sono al terzo libro della serie, e ne sono completamente assuefatta :)

Trovo che il libro sia scritto magnificamente, usi e costumi dei luoghi visitati sono descritti con una perizia da romanzo storico; trovo anche che l'autrice abbia davvero una cultura sorprendente: è evidente che abbia fatto delle ricerche prima di mettersi a scrivere, e ho sempre trovato molto divertente riconoscere le "citazioni" dalla mitologia e dalla letteratura antica nei romanzi che leggo (eh sì, sono una persona strana... e ho fatto il Classico xD)

Resta il fatto che non è un romanzo per adolescenti, ma un fantasy per adulti, e i temi trattai potrebbero urtare qualcuno... Ho comunque trovato che questi temi così "scabrosi" siano stati trattati con maggiore maturità in questo libro che non nel tanto famoso (e sopravvalutato) "50 sfumature di..." (che sembra una fanfiction scritta da una 15enne in calore...)

Anyway, il tuo blog è davvero grazioso e tornerò a farci un giro :3 ciao <3

ISHTAR ha detto...

Ho trovato questo blog per caso e ho deciso di rispondere anche se il post è vecchio, perchè mi spiace che qualcuno magari possa leggere la recensione negativa e decidere di non leggere il libro. Ho letto tutta la saga, che ora ammonta a 11 libri e ho atteso con trepidazione che venisse scritto e tradotto ogni successivo capitolo. é una saga che ho divorato e letto milioni di volte, nel cuore della notte.Ogni volta che ho bisogno di conforto riprendo uno di quei libri dallo scaffale, e anche se li conosco ormai a memoria, ogni volta mi emozionano come la prima. Ogni singolo libro è consumato, le pagine sono bagnate dalle lacrime e ingiallite in alcuni punti. Erano anni che non trovavo un fantasy così originale, perchè posso assicurarvi che dopo averne letti a centinaia,dal più classico tolkien fino a quelli spazzatura ,che veramente avrebbero meritato di essere buttati dal balcone, questo è di sicuro annoverato fra i miei preferiti. Inoltre l'autrice scrive veramente,veramente bene ed ha una capacità di caratterizzare e far entrare in simbiosi con i personaggi notevole.
Un altro punto a suo favore è stato il fatto che i libri successivi alla prima trilogia sono stati altrettanto, se non più belli. Quando ho visto che aveva mantenuto il mondo, ma cambiato i personaggi principali ero convinta che sarebbe finita come per la maggior parte delle altre sage: con una pallida imitazione fatta solo per vendere, ma mi sbagliavo.
Nonostante il mio amore sconfinato per questa saga devo però ammettere che Il dardo e la rosa è il più noioso fra tutti, un pò troppo pieno di famiglie, intrighi etc, ma che servono per entrare nell'ottica del mondo ideato dalla Carey, superato lo scoglio del primo libro,tutti gli altri sono un crescendo di emozioni!

Anonimo ha detto...

Ho trovato questo post per caso e ne sono rimasto colpito per quando sia immeritevole il tuo giudizio verso un libro a dir poco grandioso. La storia ma soprattutto la protagonista ti coinvolgono e ti trasportano in una realtà raffinata e di grande impatto visivo, grazie anche alla traduzione che in questo caso è di uno straordinario livello. Ti consiglierei di non sputare sentenze ma di fermarti a dare un parere strettamente personale senza denigrare ciò che non sei riuscita a capire o ad amare.

Anonimo ha detto...

Anche io ho trovato il post solo ora... Bhe un commento cosi viene da una lettura duramente superficiale calcolando che il libro è molto incentrato sulla politica, sui complotti e sui legami d amicizia....parlare di questo libro dicendo che le prime 350 pagine parlano di masochismo è errato....se avessi letto meglio ti saresti accorto che nel libro il famoso segno che nomini deriva da una dea. Cmq è un libro da leggere assolutamente!!!!!! Scritto in modo veramente eccezionale, con una descrizione dei particolari mai vista fino ad ora in altri libri..apprezzo che ognuno ha i proprio gusti ok ma rovinare un libro del genere in quel modo vuol dire prendere in giro la scrittrice che in confronto a te ha fatto innamorare milioni di persone e ha fatto soldi. Una redenzione veramente pessima ci sono modi e modi per dire che non ti piace.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...