novembre 23, 2009

'Il giardino delle vecchie signore' ( Maureen e Bridget Boland, 'Old Wives' Lore for Gardeners')

Immagine Deviantart UKTara



'Perchè nei vecchi giardini sembra che aleggi un alone di magia? Forse chi li aveva creati cercava qualcosa di più del semplice produrre e guardare, forse le piante avevano più personalità, più dignità, mistero.. quando venivano accudite nei rispetto, perfino nel timore dei poteri meravigliosi che si supponeva possedessero.'

Prefazione alla sezione 'Il giardino magico, leggende e incantesimi, di Bridget Boland.
Da 'Il giardino delle vecchie signore' di Maureen e Bridget Boland.

*

Immaginate un grande giardino inglese che confina con un bosco antico. Le rose rampicanti che uniscono steccati e aiole di aromatiche e dalie, daini che vanno a bere nel ruscello, corvi che annunciano il vento, un piccolo totem per proteggere le piante, e un florido orto contornato dai tulipani. E poi immaginatevi dentro, proprio tra le rose del giardino con un innaffiatoio in mano, due antiche signore, due sorelle dai volti gentili: con cappellini e guanti, posate: in realtà due implacabili lavoratrici che curano questa piccola meraviglia, con tutti i sistemi possibili: pozioni di camomilla, intrugli di metalli, consociazioni fra piante che si aiutano a vicenda, piccoli incanti e riti della tradizione inglese, filastrocche e proverbi che aiutano a liberarsi dagli insetti o a far guarire un melo ferito.
E' stato un libro atteso molto perchè non era disponibile, ma credo che l'attesa sia stata ripagata: il libretto che vorresti non finisse mai, colmo di piccoli segreti di giardino, di vive immagini della campagna inglese e della sue quiete apparente, in quel mare di vita che è la natura stessa, in tutte le sue forme.

Noi anziane quando abbiamo finito di leggere il futuro,
interriamo le foglie di tè vicino alle camelie,
che ne traggono incredibili benefici.

Maureen e Bridget Boland, 'Il Giardino delle vecchie signore'.

10 commenti:

Mamma Sele ha detto...

Cara Zietta, l'ho letto anche io. E anche di ciò devo ringraziare te: avevo visto la frase sulle vecchie signore che interrano le foglie di tè, nella tua firma, mi ha incuriosita e stuzzicata;così ho cercato il libro, presente nella mia Biblio (sono un mito,vero?) e l'ho letto con grande godimento.Vi è dentro un insieme di cose, magiche e pratiche ma soprattutto, odora di rose.

Andrea ha detto...

...e dopo una recensione così, come si fa a non cercarlo??

grazie mille, lo acquisterò quanto prima. ciao!

La Zia Artemisia ha detto...

Certo che sei un mito, Sele, sei la mia bibliotecaria preferita al mondo!!!

Mi raccomando Andrea non farti aspettative che sia un trattato completo e esaustivo perchè non c'entra nulla^^.

un bacione a entrambi!

Andrea ha detto...

no, non me lo aspetto proprio... mi aspetto uno dei libri che piacciono a me, in perfetto contry style e pieni di informazioni e di aneddoti che magari c'entrano anche poco... ma che danno vita e sale alle pagine.

Andrea ha detto...

PS non mi hai ancora fatto sapere le tue preferenze in fatto di rose ;-)!

Mamma Sele ha detto...

Infatti non è un noioso trattato ma, piutosto, un vassoio pieno di deliziosi pasticcini, da sbocconcellare piacevolmente con una tazza di thè al gelsomino, seduti sotto un pergolato di glicini. Colta la metafora??????

BaiLing ha detto...

Questo libro sembra delizioso, lo comprerò di sicuro!

Tana ha detto...

Presa per la gola.... ordinato!!!!
grazie Zia del magnifico spunto...non vedo l'ora di averlo tra le mie "manine"!!!!!

L. ha detto...

Questo libro è davvero curioso e divertente: lo humor inglese serpeggia per tutte le pagine! Quanto siano praticabili i consigli delle autrici non lo so, ma vale la pena di leggerle anche solo per gustarsi le loro battutine beffarde!

hex ha detto...

Non mi aspettavo un libricino più carino!!!
Ogni tanto lo apro e leggo...
Molte cose non le conoscevo...
La menta per allontanare le mosche!!! L'ho fatto...Piantina di menta sul balcone!!! :P
:))
hex

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...