aprile 11, 2010

'Le Figlie del Libro Perduto, The Physick Book of Deliverance Dane', di Katherine Howe. -Recensione-


La Howe è una scrittrice esordiente, adorata dai librai indipendenti. Argomento del suo libro: Le streghe e i processi di Salem, un Libro delle Ombre, Donne che tramando un segreto. Inutile nascondere le mie enormi aspettative e il fremito nell incominciare questo Libro che raccontava meraviglie, già dal titolo originale. L'idea è per me clamorosamente interessante, la storia di una giovane dottoranda di Storia del Colonialismo nel Nord America che cerca un Manoscritto sapienziale stregonesco, appartenuto alla stirpe delle Streghe di Salem, cioè dalle donne della sua stessa famiglia. Ho molto apprezzato le descrizioni, le digressioni nei particolari, ricostruiti davvero bene (si capisce che l'autrice è nella vita una storica -e non una scrittrice), i personaggi (reali e inventati), mi è piaciuta soprattutto la possibilità che sia stata data alle Streghe di Salem, cioè di essere state davvero Curatrici, nel senso piu innocente e piu alto del termine, e non solo donne incolpate dalla follia collettiva, come spesso sono state definite. In questo libro le Streghe non sono le povere disadattate del villaggio (o almeno non solo loro) su cui è caduta la colpa del disagio mentale e sociale del paese: sono veramente Donne di Conoscenza, creature di potere magico e buone intenzioni. Vengono condannate dall ignoranza, ma sono Streghe davvero. Non ho apprezzato decisamente lo stile letterario, anzi mi ha parecchio delusa. La Howe voleva essere la Chevalier de 'La Vergine Azzurra', invece, ahimè, personalmente la sua scrittura non mi ha attaccato alle pagine del libro, anzi. Non ho trovato una sola frase che valesse la pena di essere quotata in questo recensione! Beh caspita, è una storica, mica ancora un scrittrice.. ce la farà?

7 commenti:

Keira ha detto...

zia cara!!lo sto leggendo ma sono ancora all'inizio...purtroppo sono ancora ai capitoli iniziali perchè per ora la storia non decolla e non mi prende per niente. Anzi, è abbastanza noioso!Però non demordo e continuo anche se il tuo giudizio mi demoralizza non poco!!! quando l'ho finito ti dico poi le mie impressioni...

BaiLing ha detto...

Che peccato che un libro con certe premesse ti abbia delusa!
Quando uno scrittore non ha uno stile in grado di coinvolgerti ed affascinarti non c'è niente da fare: può raccontare la storia più bella del mondo ma la lettura non può che trascinarsi stancamente, senza emozioni.
E purtroppo mi è capitato spessissimo con i romanzi di questo genere, un po' storici e un po' "mistici".
Un abbraccio zietta.

Tammie Lee ha detto...

It is always interesting to hear about a new book. I can tell that the translator did not do your post justice this time, usually it is better.
My sister lives in Tregiglio (south of Milano).
xo

la Dama del Bosco ha detto...

Mi è piaciuto molto questo libro, si avevrte tra le righe la ricerca storica per costruire una trama credibile e alcune descrizioni mi hanno avvinta (penso alla casa di famiglia)... ammetto che il finale mi ha deluso non poco, l'abracadabra mi sa di streghette televisive e lo stile narrativo non coinvolge, ho faticato a leggere i primi capitoli e se sono andata avanti è solo perché volevo sapere come si sviluppava, del resto l'argomento era troppo interessante per non leggerlo.

hex ha detto...

Preso anche questo, è in coda...

Ti saprò dire...
:DD

hex

Francesca D. ha detto...

Sinceramente mi ha un po' deluso...
L'idea di base è ottima...Ma ho trovato la protagonista particolarmente antipatica e il cattivo di turno talmente stereotipato e assurdo che mi ha smontato tutto il finale. Anche a me è molto piaciuto il modo in cui vengono dipinte le streghe, ma sembra che l'autrice (che come dici tu ha uno stile quanto meno discutibile) abbia voluto a tutti i costi costruirci attorno una trama piena di colpi di scena. E ha esagerato. Ci ho trovato poca magia in questo libro^^

hex ha detto...

Letto...
Devo dire che non mi ha coinvolto la storia, voglio dire:
si capisce subito a chi altro interessa il ritrovamento del libro.. Non c'è suspance.
Però mi è piaciuta la ricerca del libro..
^^ Tutto sommato, proprio perché è l'ha scritto una storica, merita comunque ^^ d'essere letto :P

Baci Zietta ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...