giugno 26, 2010

‘Il giardino dei segreti’ (Kate Morton, The Forgotten Garden)

Londra, 1900.
Brisbane, 2005.
Blackhurst, Cornovaglia, 1909.
Brisbane, 1975.
Cliff Cottage, 1975.
New York-Tregenna 1907.
Cliff Cottage, 1913.

Oh assolutamente si, questo è proprio il genere di fiaba che ti porta al di là dei veli del tuo mondo, in una realtà parallela e movimentata (cruda e incantata allo stesso tempo) senza aver modo di uscirne per una settimana intera.

Saranno le atmosfere.. oh! il cottage abbandonato che guarda dritto verso le onde dell oceano, chiuso con la chiave d'ottone nel legno centenario della porta, il suo giardino delle meraviglie e un antico libro di fiabe, la vecchia casa australiana mangiata dal sole cocente, il 'Manor', la tenuta oscura e gonfia di tristezza, una nave velocissima e perfino un buio sottotetto tra le case, in una maleodorante ansa del Tamigi.
O come penso, ciò che ti inchioda sono le donne veramente incredibili che popolano queste atmosfere, così differenti fra loro, che continuano ad incrociare i propri destini in luoghi e tempi distanti secoli, unite e separate, salvate, abbandonate, amate e distrutte.
Guardate la lista di luoghi e date ho scritto qui sopra:
ebbene, ho preso casualmente alcuni capitoli del libro, questi sono proprio i loro titoli.
Le donne di questa avventura di vita e di mistero attraverso i Tempi, sono coraggiose e forti al di là del mio personale inverosimile (per questo l'associazione istintiva alla fiaba) e sono raccontate come meritano dalla penna delicata di Kate Morton, che alterna nel libro momenti dolcissimi e profondi a situazioni dolorose e emotivamente turbolente, saltando da un epoca all altra con qualche fatica ma infinita pazienza, coerenza e 'maniera'.
I personaggi sono effettivamente molti, e la maggior parte di essi rinuncia a solcare i i varchi fra un epoca e l'altra, ma i pochi che ci seguono per tutto il viaggio, entrano nel profondo del cuore di chi partecipa, fosse anche soltanto con gli occhi.

Questo libro è una lunga, lunghissima e complicatissima fiaba,
che lascia davvero un pò scossi e un pò straniti,
ma vale la pena di leggerla.
Fosse solo per le storie raccontate da Eliza Makepeace.

11 commenti:

ALESSANDRA ha detto...

Penso che dopo questo commento entusiasta bisogna proprio comprarlo... aspetto solo di aver 21 euro tra le mani e poi lo prendo! :)

La Zia Artemisia ha detto...

Si hai ragione, in effetti costa eccessivamente!

BaiLing ha detto...

Amica dove sei stata esattamente in vacanza?!
La prossima volta che vieni dalle mie parti devi avvisarmi: magari riusciamo a passare qualche oretta insieme!

A Grasse saremo martedi' ma purtroppo il Verdon non fa parte del nostro itinerario :-(
Un bacione tesora :-***

Mariabei ha detto...

Davvero una bella recensione... molto interessante ^_^ Sicuramente uno dei miei prossimi acquisti libreschi!!
Un caldo abbraccio... ciao

la Dama del Bosco ha detto...

Ma che meraviglia, proprio il genere di cose che adoro leggere! Grazie, stavo per fare un ordine a IBS, ci aggiungo questo! ^^
fulvia

ruthie ha detto...

Hello sweetie, just a quick passing by to say i have missed visiting, life is so busy just now, i shall post on my blog why very soon!! and i hope to pop something in the post for you this week, at last. Thank you, this book sounds wonderful! just the sort of thing for me!

La Zia Artemisia ha detto...

Grazie a tutti per i commenti!

ruthie: hope VERY good news for you^^
i'll visit the blog soon, hugs dear friend!

la Zia Artemisia

ALESSANDRA ha detto...

comprato e cominciato!! ^^ molto bello...

Anonimo ha detto...

ciao, sono Sericea del blog Il giardino delle fate, volevo ringraziarti delle tue splendide parole. Credo, dopo aver visto il tuo magnifico blog, che noi abbiamo molte cose in comune, mi piacerebbe scriverti in privato come faccio?

La Zia Artemisia ha detto...

ti ho mandato il mio indirizzo!
un saluto dalla Zia

hex ha detto...

Grazie Zia per la recensione di questo meraviglioso libro!
Anche se dire meraviglioso è riduttivo!
Mi è rimasto nel cuore!

;)
hex

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...