gennaio 13, 2011

Torta di mele e cannella. The Apple Pie!



 
..Sarà che la metteva sulla finestra a raffreddare, sarà che quando la tagliava e saliva quel fumo mobido, con le volute di vapore fatte ad S: solo pochi tratti di penna, ma si sentiva il profumo delle mele e della cannella arrivarti alle narici, se eri in orario merenda.. per me la torta di nonna Papera ha sempre avuto il suo fascino speciale!
Allora ci ho provato, a rifarla.  

Ho pensato che in effetti non poteva essere difficile, con una buona frolla fatta in casa con il mio grosso grasso burro danese, le mele del giardino del suocero, le uova del contadino, la cannella pestata nel mortaio a riempir la casa di profumo.
Oggettivamente è proprio semplice e il risultato è grandioso: appena pronta lo saprete, gli aromi fuggono dal forno e ti arrivano all anima, e per un attimo sei lì nella cucina di nonna Papera, gli occhiali con la catenella, le uova fresche direttamente dal sedere della gallina che riposa sul davanzale, le casine di zenzero decorate coi nipotini e quelle pile di torte fragranti^^.

Massì, regaliamoci un attimo di sogno, fuori fa un freddo boia..!

Preparate una frolla con tre etti di farina, la scorza di un limone grattuggiato, 80 grammi di zucchero e un etto e mezzo di burro, un uovo intero e un tuorlo.
Foderate una teglia con  la carta forno e poi con uno strato di mezzo centimetro di frolla. Riempite quindi con un composto ben mescolato di mele a fettine, cannella, noce moscata, zucchero, il succo del limone.
Quindi spianate un altro pezzetto di pasta, sottile, e sigillare bene la torta, ripiegando i bordi. Intagliate la copertura come vi piace per far sfiatare la torta in forno.
Ora cuocete a 200 gradi per circa 45 minuti. Tenete conto che ho un assurdo forno a gas, quindi regolatevi voi per cottura, soltanto non deve essere troppo alta.. in quaranta minuti verrete avvolti da spire di profumino delizioso.
Io l'ho lasciata raffreddare in forno, poi, tiepida, l'ho coperta di zucchero e fatta a pezzi quadrati. Non so perchè sto taglio, ma tanto l'abbiamo spazzata tutta in un quarto d'ora!
E' strabuona!
Un abbraccio dalla Zia


11 commenti:

Viola di Nebbia ha detto...

oddio..... sbavoooo.....!!!! *.*

Tammie Lee ha detto...

oh yum... I can almost smell it!
I baked an apple spice cake yesterday, yum!

Giuls ha detto...

oioi mi sento male!!!
facciamo che insieme alla fata di lana mi alleghi anche una fetta di torta eh?!:)

a.o. ha detto...

...mi sento come Ciccio, con lo sguardo fisso sul davanzale e l'impeto diabolico di fare della pie un sol boccone!
Cara zia Artemisia, tu sì che conosci i mastini!

MammaSELE ha detto...

Uhmmmmmm, si sente il profumo fin da qui!!!! Ciccio 2 la vendetta....e ocio che , nonostante la mole, quando si tratta di cibo, corro veloce e travolgo. Brava Zietta multispecialistica.

Mariabei ha detto...

Delicious!!
Adoro i dolci aromatizzati alla cannella..... yummy yummy

Francesca D. ha detto...

Continuo a ripetermi che devo assolutamente provarla, le foto che hai scattato sono talmente invintanti che non resisto!

Anonimo ha detto...

Prima o poi la provo! Aspetto un giorno con nebbia e cielo grigio, così potro mettermi sul divano con tè,dolce, coperta e un bel libro! Paradiso puro!
Vik L.A.

La Zia Artemisia ha detto...

Ho immaginato la scena, e SI, quello è esattamente il momento giusto!
un abbraccio e bencapitata qui
la Zia Artemisia

Anonimo ha detto...

E' davvero uno spettacolo Zia!!! l'ho provata non ha fatto in tempo a diventare fredda che era finita!!! e che profumino che ha lasciato per casa, sono tornata bambina con bavetta alla bocca ma allo stesso tempo ero anche nonna Papera!! ♥
Grazie Zietta!

Tana

Anonimo ha detto...

Aaaaahhhhhhhhh! la scorgo solo adesso?1?!?! Grazie zia, la variante pastafrolla non l'ho mai sentita! :***

Danae

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...